|home|welcome|about us|sponsors|gallery|costarica|guatemala|marocco|peru|turchia|venezuela|mail|

cos017
1

cos019
2

cos006
3

cos036
4

cos016
5

 

San JosÚ e la Meseta Central

Adagiata in una conca a 1178 metri di altitudine, con le cime della Cordillera Central a farle da quinta e da fondale, San JosÚ ci viene incontro accattivante, con le sue strade a saliscendi, che ricordano Tangeri e Lisbona

1/2 - Pettorale con maschera e pendaglio oviforme: magnifici esemplari di oreficeria pre-colombiana di probabile uso sciamanico, conservati nel museo dell'Oro a San JosÚ

3 - La grande sala a ferro di cavallo del Teatro Nazionale, costruito in stile neo-classico a partire dal 1890. Venne inaugurato nel 1897

4 - L'immenso cratere del vulcano PoÓs, la sua laguna turchese-azzurra, a 2704 metri di altitudine. Il gigante dorme ma Ŕ in agguato, l'ultima eruzione risale al 1954. Impressionante il diametro dello spazio circolare (1320 m)

5 - Lo specchio d'acqua permanente, di un incredibile colore verde-giallastro, nel cratere principale del vulcano Iraz¨ (3432 m). Ubicato quasi al centro del paese consente di vedere all'orizzonte gran parte del territorio nazionale e, privilegio assai raro, di scorgere nelle giornate limpide l'Atlantico e il Pacifico

 

cos031
6

cos015
7

Il Nord

Un sipario di nuvole cammina inseguito dal vento, talvolta sembra aprirsi, ma lo squarcio d'azzurro Ŕ sempre rimandato. Noi sappiamo che da questa posizione dovremmo giÓ vederla la meta di questo viaggio, la montagna inseguita, il nome che da giorni ripetiamo: Arenal, il vulcano pi¨ attivo del pianeta. Ma il "Signore del luogo" esige forse un'attesa pi¨ lunga, una trepidazione maggiore, un esercizio accurato di pazienza

6 - La luce del mattino svela la montagna di fuoco, col suo pennacchio denso contro l'azzurro del cielo

7 - L'esplosione squarcia l'orizzonte con un gigantesco zampillo di fuoco, sputato in alto dalla bocca spalancata del vulcano; piccoli fiumi incandescenti rotolano lungo i fianchi del monte. Un incendio che illumina di rosso la notte. L'emozione tocca vertigini ignote, un attonito e primordiale sentimento di rispetto e di sacrale paura

 

 

cos020
8

cos037
9

cos001
10

cos009
11

cos023
12

 

Guanacaste

Tra la cordigliera omonima disseminata di vulcani ( Tenorio, Miravalles, Santa Maria, Rinc˛n de la Vieja), che la delimita ad oriente, e il pacifico, che bagna all'ovest le sue rive, la regione di Guanacaste si apre ininterrotta all'orizzonte

8 - La cataratta Az¨l nel Parco Nazionale Rinc˛n de la Vieja

9 - Al calare del sole si allungano le ombre sulla savana. I colori digradano verso l'oscuro della notte, i pensieri diventano giÓ ricordi

10 - Il pomeriggio di un rodeo a Guardia: colori vivaci , atmosfera di festa, amazzoni, cavalieri, splendidi quadrupedi con i loro straordinari finimenti, coraggiose e divertite acrobazie in groppa a indomiti animali

11 - Uno splendido esemplare di Puma Con color

12 - Playa OcotÓl, qui d'avvero l'oceano sembra meritare il suo nome

 

cos007
13

cos008
14

 

La Regione del Pacifico Centrale

Da San JosÚ verso Atenas, passando colline, piccole valli ombrose, distese di prati, e lontano incombono le montagne. Poi finalmente le acque dell'Oceano

13 - Anche in questa regione meravigliosi arenili e la vegetazione lussureggiante, che quasi lambisce il mare

14 - Veduta aerea della costa frastagliata di Manuel Antonio

 

cos010
15

cos026
16

Il Sud

Allungata per pi¨ di 50 km nelle acque del Pacifico, come un gigantesco piede roccioso, la penisola di Osa costituisce gran parte della regione sud del paese. Promontori, fiumi, torrenti, che si aprono la strada verso il mare attraverso i pendii dei vulcani, spiagge e pianure, che interrompono l'aspro profilo delle terre, un susseguirsi di emozionanti scoperte in questo universo quasi incontaminato

15 - Una delle enormi e perfette sfere di pietra, di epoca preistorica, rinvenute in questa regione. Enigmatiche testimonianze di un passato ancora da decifrare

16 - Fiumi e canali, foreste nel Parco Nazionale Corcovado

 

 

cos035
17

cos011
18

cos013
19

cos014
20

La Costa Caraibica

Le montagne cedono alla pianura, e la strada corre veloce verso i Carabi, verso Puerto Lim˛n. A differenza delle rive del Pacifico, rotte, frastagliate, ricche di promontori, di insenature il versante orientale della Costa Rica si presenta come una dolce distesa di spiagge, di canali, di paludose foreste, per lunghi tratti caratterizzato dalla presenza di mangrovie

17/18 - Cavalieri al galoppo lungo la battigia a Playa Negra

19/20 - Nella laguna del Tortuguero, il principale canale del vasto reticolo di acque, compreso nella zona dell'omonimo parco nazionale

 
inizio pagina

© 2002 Editoriale Le Torri srl - Webmaster IMGN